Landing page statica per il tuo blog

Landing page statica per il tuo blog

21 Marzo 2022 By daniele

Le landing page giocano un ruolo chiave nella conversione dei clienti, nel trasformare cioè i visitatori del tuo sito web in compratori.

Quando si crea un sito, la normale home page può risultare troppo ingombra di menu, post, collegamenti, barre laterali e altro. Avere una pagina di destinazione è vantaggioso per la tua attività poiché l’attenzione è concentrata su una semplice azione: la conversione.

Sono pagine web autonome che hanno questo scopo: persuadere i visitatori ad acquistare un prodotto, registrarsi per una prova gratuita, iscriversi a un elenco e-mail o fornire un indirizzo e-mail per una newsletter settimanale.

Le pagine di destinazione sono in genere separate dal sito web principale di un’azienda, ma possono anche essere integrate in esso.

I vantaggi delle landing page statiche sono diversi ma uno dei motivi principali è che hanno costi contenuti.

Le pagine di destinazione statiche sono generalmente poco costose, o addirittura gratuite.

Non richiedendo molta manutenzione, quindi sono adatte anche a chi non è molto esperto in materia.

Nel complesso, le pagine statiche sono un’opzione efficiente e a bassa manutenzione, insomma la scelta ideale per le aziende che non sono interessate a fornire un’esperienza interattiva.

Del resto la velocità di caricamento è spesso il cruccio di chi possiede un sito.

Dato che le pagine statiche rimangono le stesse per ogni visitatore, generalmente hanno una velocità di caricamento più rapida, il che è davvero fondamentale quando si interagisce con dei potenziali nuovi clienti.

Le statistiche di Google mostrano in effetti che più della metà degli utenti connessi da mobile abbandona un sito se impiega più di tre secondi per caricarsi.

Specialmente chi ha appena aperto un blog, o un sito, non può permettersi di perdere dei clienti solo per la lentezza dei server.

Prima di scegliere se optare per un landing page statica o dinamica è bene considerare pro e contro in relazione alle proprie necessità.