Blog dedicato a chi ama sviluppare siti web e software, in casa! Nel blog è possibile trovare tutorial, guide, corsi, sui principali applicativi per sviluppare siti web: Joomla, PrestaShop, Magento, Wordpress, Shopify. Ma anche argomenti utili per conoscere più da vicino linguaggi e database come Drupal, Linux, Php, MySQL. Come sviluppare siti web e software

Come personalizzare la dashboard di WordPress

Come personalizzare la dashboard di WordPress

Tra tutti i CMS che si possono trovare online, WordPress è senza dubbio il sitebuilder maggiormente personalizzabile, sia lato utente che proprietario. Oltre a poter personalizzare a proprio piacimento il design e le funzionalità di ogni pagina creata, anche per quanto riguarda il back end si può lavorare affinché la gestione del sito risulti più comoda. Quella che più comunemente viene definita Dashboard e che permette all’utente proprietario di accedere alle funzioni necessarie per la creazione dei contenuti, l’installazione e l’uso di temi e plugin, la formattazione dei permalink e la configurazione di vari aspetti riguardanti l’amministrazione del sito. Un’area personale, indicata sul sito come Bacheca, a cui è possibile accedere solo se autorizzati e che propone un vero e proprio pannello di amministrazione con un gran numero di voci e menù a cui accedere. Architettura e configurazione che però può essere modificata in base alle proprie esigenze, mettendo in primo piano alcuni elementi, tipicamente quelli utilizzati, e rimuovendo quelli inutilizzati. 

Personalizzare la pagina di benvenuto su WordPress

Come già accennato in precedenza, la bacheca di benvenuto offerta da WordPress mette a disposizione numerosi box e collegamenti a quelle che sono le funzioni principali del CMS. Tutta una serie di opzioni che può essere ulteriormente ampliata se si fà uso di estensioni o plugin, come per esempio nel caso in cui si lavori su un shop digitale con WooCommerce. Volendo però rendere l’interfaccia più ordinata e comoda è possibile escludere facilmente tutte quelle sezioni che non vengono utilizzate e che quindi sono inutili per l’organizzazione generale del sito e dei suoi contenuti. Azione che è possibile svolgere che è possibile svolgere cliccando sul pulsante Impostazioni schermata presente nella parte superiore della Welcome page. Attraverso il modulo proposto, si potranno selezionare gli elementi che devono rimanere visibili o deselezionare quelli da nascondere. 

Personalizzare la dashboard utilizzando i plugin

Se non si posseggono le giuste competenze per lavorare direttamente sul codice dell’applicazione, sarà comunque possibile accedere a tutta una serie di personalizzazioni della dashboard facendo uso dei numerosi plugin disponibili sul marketplace del CMS. Una delle alternative maggiormente utilizzate dagli utenti è rappresentata dall’estensione gratuita White Label CMS, dotata di tutta una lista di strumenti ancor più intuitivi per la user-experience. Funzionalità che può essere attivata all’interno del menu dell’amministrazione di WordPress cliccando su Impostazioni > White Label CMS. Nella schermata che verrà aperta è presente un menu orizzontale che consente di modificare vari aspetti dell’applicazione a partire da quelli relativi al branding del CMS fino a passare a quelli strettamente tecnici. White Label CMS permette di rimuovere i riferimenti a WordPress presenti nel logo, nei link e nei titoli delle pagine, potendo cambiare il logo con quello aziendale, personalizzare la pagina di login, lo stile del form e molti altri aspetti.