Come fare un sito in Drupal

Come fare un sito in Drupal

19 Giugno 2022 By francesco

La trasformazione digitale che sta caratterizzando la contemporaneità, ha fatto nascere in molti il desiderio di creare il proprio sito web. In questo periodo di rivoluzione, hanno avuto un ruolo centrale i CMS, ovvero dei software per la realizzazione di siti attraverso l’ausilio di un’interfaccia grafica e senza la minima conoscenza di un linguaggio di programmazione. CMS proprio come Drupal che ,oltre a permettere la creazione e gestione di un sito, offrono questo servizio in modo completamente gratuito, contribuendo a rendere la rete un luogo sempre più accessibile. Ma Drupal non si limita di certo a questo: la piattaforma è famosa anche per la sua natura Open Source  e quindi per poter essere liberamente consultata e modificata dagli utenti. Continuando nella lettura, vedremo anche che Drupal è molto facile da installare e grazie ai moduli offre davvero numerose opzioni di personalizzazione per i diversi scopi del pubblico.

Prima di procedere con l’installazione

Prima di andare a constatare come poter installare il programma sul proprio computer è importante fare alcune premesse. Per prima cosa è importante sottolineare che il software è multipiattaforma, può essere quindi eseguito dai principali sistemi operativi come Windows, Linux e MacOS. In seconda battuta ricordiamo anche che per poter creare il sito, prima occorre scegliere un web hosting, ossia lo spazio fisico sul server in cui verrà ospitato il proprio sito. Solo dopo aver effettuato quest’ultima operazione si potrà passare all’installazione del programma. 

Installare Drupal

Per poter procedere basterà recarsi nella sezione Download del sito ufficiale e scaricare il file Zip associato al proprio sistema operativo. Inizialmente l’interfaccia apparirà in lingua inglese, ma durante la procedura di installazione verrà spiegato come fare per impostare l’interfaccia italiana, grazie all’estensione da scaricare sul sito. Durante l’installazione verrà richiesto di configurare il database con i dati forniti dal web host, impostare il nome del sito e fornire informazioni sugli account amministratore con tanto di nome utente e e-mail. L’indirizzo email collegato al sito web verrà utilizzato per inviare email agli utenti iscritti al sito. Verranno richieste ulteriori impostazioni sulle notifiche, con la possibilità inoltre di impostare un paese di origine per il sito e un’ora locale di riferimento.

Procedere con la creazione dei contenuti

Una volta terminato il processo di installazione. è il momento di passare alla configurazione del sito e alla creazione dei primi contenuti. Dalla schermata principale, nella sezione Content verranno raccolte tutte le pagine ed i contenuti caricati sul sito, mentre nell’area Structure si potrà accedere alla modifica della parte strutturale del sito (menù, layout, design, ecc). Non dimentichiamoci dei blocchi, ovvero di tutti quelle plugin che estendono le funzionalità del sito e che potranno essere aggiunti mediante il menù Extend; stesso discorso vale anche con i temi che potranno essere impostati o modificati cliccando su Appearance

Curare l’Home Page

Il consiglio è sempre quello di partire dalla zona considerata il vero core di tutto il progetto, ovvero l’HomePage. Parte che possiamo considerare come un vero e proprio biglietto da visita per i nuovi utenti e che quindi ha la necessità di essere ottimizzata in ogni minimo particolare. Per poterlo fare basterà andare nella sezione Content> Add Content> Basic page, per poi quindi scegliere il titolo da far comparire sulla pagina e curarne poi il corpo. Il programma consente di modificare la formattazione, inserire caratteri in grassetto o corsivo, aggiungere elenchi puntati, ma anche di inserire immagini o tabelle. Una volta aver strutturato strategicamente tutti i contenuti è il momento di assegnare un Alias URL per la pagina iniziale. Una procedura piuttosto semplice visto che sarà necessario solo inserire l’URL nelle impostazioni generiche del sito, alla voce Front Page. Una volta terminato il processo, toccherà alle altre pagine, ai menù di navigazione e a tutti quei piccoli accorgimenti che renderanno il sito facilmente navigabile ed unico nella sua categoria.