Guida per WordPress

Guida per WordPress

8 Ottobre 2021 0 By francesco

Cos’è e come funziona WordPress

WordPress è un CMS gratuito e Open Source che inizialmente venne ideato per semplificare la gestione, la redazione e la pubblicazione di articoli all’interno di un blog.  Ora possiamo definirlo un  software di pubblicazione per il web grazie al quale è possibile creare contenuti senza doversi imbattere nell’ HTML o nel CSS.  La facilità nell’utilizzo e la grande scelta nella personalizzazione hanno contribuito alla fortuna del software ed a renderlo il CMS più popolare al mondo ( 1 sito su 5 è creato grazie a WordPress ).

Come configurare WordPress per il tuo dominio

1.Per iniziare è necessario configurare un dominio che, nel caso si abbia la versione a pagamento, è personalizzabile oppure si può semplicemente mapparne uno al nuovo sito. Successivamente è possibile creare un titolo che meglio descriva lo scopo del sito e uno slogan utile agli utenti che lo visiteranno. Per farlo è necessario accedere all’account, fare click sulla sezione I Miei Siti e poi su Personalizza. Nel menù che comparirà a sinistra selezionare la voce Identità del sito per modificare i due elementi.

2.E’ il momento di selezionare un tema tra quelli disponibili per rendere il sito più professionale e l’esperienza utente migliore. Sempre nella sezione I Miei Siti troviamo la sezione Temi in cui è possibile, prima di sceglierlo, vedere l’anteprima del tema facendo clic su Prova e personalizza. Una volta scelto il tema desiderato si può cliccare direttamente su l’opzione Attiva e Pubblica per confermare e salvare le modifiche. 

3. Per intrattenere i lettori è possibile creare un nuovo articolo cliccando sul tasto Scrivi sulla parte in alto a destra dello schermo e selezionando Aggiungi nuovo articolo. Il sito mostrerà l’editing degli articoli.

4. Per un sito che si consideri completo non possono mancare le pagine che forniscono un organizzazione del contenuto della tua attività o blog. Per creare una nuova pagina sempre nell’area I miei Siti fare clic su Pagine e infine su Aggiungi nuova pagina per visualizzare l’editor delle pagine.

5. I menù di navigazione hanno lo scopo di orientare l’utente sulla pagina e di fargli raggiungere l’area interessata per il suo scopo. WordPress permette di creare e personalizzare il menù cliccando su Personalizza e infine su Menu.

6. Per concludere in bellezza non si possono dimenticare le immagini. Aggiungerle al sito o ad un articolo è semplicissimo e ci basterà cliccare su aggiungi elemento multimediale per caricare immagini o file audio e video. 

WordPress fornisce anche una guida di supporto per chi si approccia la prima volta a questo mondo ed ha bisogno di supporto.

Quanto costa WordPress?

WordPress offre 4  piani tra cui scegliere in base alle esigenze personali:

  • Il primo è completamente gratuito ed è ideale per chi è alle prime armi.
  • Il secondo per uso personale ed ha un costo di 4€ al mese con addebito annuale. Permette di creare un dominio gratuito per un anno , un hosting di primo livello, permette di ricevere pagamenti e di eliminare le pubblicità-
  • Il terzo è il piano Premium che ha un costo di 8€ che offre, oltre ai servizi che troviamo in quello personale, un supporto via chat, delle entrate dalle pubblicità, l’upload di video e la possibilità di visualizzare le statistiche del sito usando Google Analytics.
  • Il quarto abbonamento è la versione Business che offre in più 50.000 plugin, strumenti per la SEO e l’accesso a SFTP e al database.

WordPress più Google

Come già anticipato è possibile sfruttare gli strumenti di Google sul proprio sito. Con  Google Analytics puoi monitorare le prestazioni della pagina. Grazie a Google Workspace puoi aggiungere Drive, Documenti, Meet e Chat al tuo sito per migliorare il flusso di lavoro. Puoi sfruttare anche tutte le potenzialità della Search console per ottimizzare il traffico e la visibilità del tuo sito.

Usando Documenti Google puoi scrivere e modificare articoli anche da diversi devices. Per risparmiare spazio di archiviazione e per gestire foto e video puoi invece utilizzare Google Foto, un modo rapido per condividerle direttamente nel cloud.