Realizzare un collegamento ipertestuale in HTML Parte 2

Realizzare un collegamento ipertestuale in HTML Parte 2

6 Marzo 2022 By redazione

L’attributo “target” non è necessario al funzionamento del link, href invece lo è. Per essere più precisi, il collegamento utilizza un URL assoluto per specificare una destinazione su un sito Web diverso. Tuttavia, href può assumere anche altri valori, come vedremo in seguito.

Ecco alcuni valori che può assumere l’attributo href:

Molto spesso vedrai l’attributo href utilizzato per collegarti a un’altra pagina web sullo stesso dominio o su un dominio diverso. href può essere utilizzato anche per altre cose, come il collegamento a una parte diversa della stessa pagina o il servizio di un protocollo Web diverso da HTTPS. Esaminiamo ciascuno di questi possibili valori con esempi.

URL assoluto

Come discusso in precedenza, un URL assoluto punta a un file su un altro sito Web. In altre parole, è un URL che contiene un nome di dominio diverso dall’URL della pagina corrente.

Ecco un altro esempio: vai alla ricerca su Google.

<p>Ecco un altro esempio: <a href=”https://www.google.com/”>Vai a Ricerca Google</a>.</p>

Non importa dove viene utilizzato questo link: punta sempre allo stesso posto, la home page di Google. Ecco perché si chiama URL “assoluto”.

URL relativo

Un URL relativo fa riferimento a un file sullo stesso sito Web.  Ecco come apparirebbe il codice:

<a href=”/website/html”>Testo di esempio</a>

Hai notato le differenze? L’URL questa volta non include il protocollo HTTPS o il nome di dominio. Quando questa parte dell’URL viene omessa, il browser presume che il file specificato si trovi sullo stesso dominio della pagina corrente.

Queste URL vengono dette “relative” perché la destinazione del collegamento fa riferimento alla pagina web corrente. Se incollassimo il codice HTML su una pagina di un altro sito web, non funzionerebbe.

Perché utilizzare URL relativi al posto di URL assoluti? La risposta è che gli URL relativi sono utili se il percorso del file collegato cambia, come nel caso di una ristrutturazione di un sito Web o di un cambio di dominio. In questo caso, l’URL relativo continuerà a funzionare, poiché contiene solo il nome della risorsa collegata e non l’intero percorso del file.