Come creare un modulo contatto in HTML parte 2

Come creare un modulo contatto in HTML parte 2

23 Febbraio 2022 By daniele

Anche se utilizzare il codice HTML di base per realizzare un modulo, questa non è certamente l’opzione migliore che tu possa adottare.

Idealmente, i browser ti permetterebbero di effettuare gli invii dei moduli direttamente a un indirizzo e-mail. Tuttavia, il motivo per cui non lo fanno è che l’invio di e-mail direttamente da un modulo Web HTML rivelerebbe l’indirizzo e-mail del visitatore, rendendo l’utente vulnerabile ad attività dannose, come il phishing.

Mentre il codice HTML utilizzato nell’articolo precedente può attivare il client di posta predefinito sul computer dell’utente, il browser Web lo fa inviando una richiesta al provider del servizio di posta elettronica, non all’indirizzo specificato.

Possono sorgere alcuni problemi con la soluzione “mailto”. Ad esempio, non è compatibile al 100% con tutti i browser, ed è impossibile prevedere il comportamento di ognuno di essi.

Oltre a ciò, verrà visualizzato un messaggio di avviso quando l’utente invia il modulo, informandolo che le informazioni che stanno per inviare non saranno crittografate per motivi di privacy. Questo può spaventare l’utente e quindi farlo uscire immediatamente dalla pagina.

Quindi, quale codice HTML ti consente di inviare moduli direttamente a un indirizzo e-mail? L’unica soluzione a questo quesito è il linguaggio PHP. Per creare un modulo con cui gli abbonati possono contattarti, lo script PHP sarà la soluzione più adatta. Potresti chiederti cos è, per dirlo in parole semplici è un altro linguaggio di programmazione che va a braccetto con l’HTML.

Un modulo web ha due lati: il front-end, visto nel browser dai visitatori, e uno script di back-end in esecuzione sul server. Il browser web del visitatore utilizza il codice HTML per visualizzare il modulo. Quando il modulo viene utilizzato, il browser invia le informazioni al back-end e inviando i dati del modulo a all’URL utilizzata.

Ad esempio: <form action=https://tuosito.com/myform-processor.php>.

Il server passa quindi i dati allo script specificato nell’URL dell’azione — myform-processor.php. Utilizzando questi dati, lo script di back-end può creare un database o indirizzare l’utente a un’altra pagina e inviare un’e-mail.

Esistono altri linguaggi per creare lo stesso form come Ruby, Perl o ASP. Tuttavia, PHP è il più popolare ed è utilizzato da quasi tutti i fornitori di servizi di web hosting.